Le ciaspolate

Escur­sio­ni con le racchette da neve nel pae­se delle me­ra­vi­glie in­ver­na­li di An­der­matt

Amate le le foreste completamente innevate, lo scricchiolio della neve, la pace e l'isolamento? Con le racchette da neve, in men che non si dica, sarete lontani dagli impianti di risalita e dalle piste. Ad Andermatt e dintorni, ci sono molti percorsi segnalati e facili da raggiungere.

Percorso per principianti con le racchette da neve

Non siete ancora molto esperti di escursioni con le racchette da neve? Allora vi consigliamo un giro facile per Andermatt. Dal ponte del villaggio si parte in direzione della valle Unteralptal fino a raggiungere Mettlen - il punto più alto del percorso. Lo riconoscerete facilmente per la vista unica della cascata di ghiaccio Gurschenbach. Da qui si torna verso il villaggio. Si attraversa la pista da sci della discesa a valle del Gemsstock passando davanti alla Schützenhaus Brunnen. Fate di nuovo una sosta e godetevi la vista fino a Hospental e in direzione di Schöllenen. Il sentiero continua fino alla Cappella Mariahilf e ritorna al punto di partenza. Ci avete preso gusto?

Le camminate invernali sono un modo tranquillo di godersi l’inverno. I sentieri invernali vengono preparati giornalmente e sono costellati di lavagne rosa che forniscono indicazioni.

La vista che fa dimenticare ogni sforzo

Il punto di partenza di questo itinerario con le racchette da neve è Hospental. All'inizio, il percorso conduce attraverso la vecchia strada del passo del Gottardo in direzione di Winterhorn. Lì comincia la salita fino a Mittleregg. La vista del Passo del Gottardo ricoperto di neve è unica: la pace e la tranquillità di un luogo come questo, molto frequentato in estate, risultano quasi estranianti. La discesa conduce attraverso una vecchia cava e infine di nuovo lungo l'antica strada del Passo del Gottardo. Ora avete 370 metri di dislivello alle vostre spalle. Per questo percorso si prevede un tempo di circa quattro ore.

Le incantevoli strade dei passi

In inverno le strade dei passi della Furka, del San Gottardo e dell’Oberalp sono chiuse al traffico. Queste vie di passaggio, sempre così affollate in estate, giacciono silenziose sotto una spessa coltre di neve. È l’occasione ideale per scoprire questi luoghi. Il massiccio del San Gottardo, ad esempio, colpisce per il silenzio e la pace che vi regnano. Muovendosi in direzione del passo della Furka si arriva al rifugio Albert-Heim del Club Alpino Svizzero. Da lì puoi godere di una vista eccezionale sulle imponenti cime circostanti. E tutto questo sedendoti comodamente sulla terrazza solarium con una bevanda calda in mano. Il rifugio è praticamente sempre custodito. Scendendo si incontra un altro punto di ristoro: l’hotel Tiefenbach. Non ricoperto di neve, ma altrettanto affascinante è il passo del Lucomagno. Dalla cima del passo, si possono fare escursioni con le ciaspole di diverse ore, attraversando un paesaggio unico nel suo genere.

Vista dalla pista da sci del Nätschen sul borgo di Andermatt

La si­cu­rezza pri­ma di tutto 

Facendo un tour sulle ciaspole ti muovi ai margini delle piste messe in sicurezza. I sentieri sono marcati, ma a volte conducono attraverso aree soggette a valanghe. L'esperienza sul terreno non battuto, l'utilizzo sicuro dell'attrezzatura da valanga e una seria preparazione, oltre all’aggiornamento sull’attuale situazione valanghe, sono un must assoluto prima di ogni tour. Se non conosci ancora la zona o se non sei sicuro delle tue capacità fuori pista, ti consigliamo di farti  accompagnare da un professionista di sport alpini.

Altre attività invernali

Impostazione cookie

Il sito Web utilizza i cookie: i cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti l'impostazione dei cookie da parte nostra. Saperne di più