Freeride

Un vero pa­ra­di­so del free­ri­de

Neve alta, fresca e polverosa, gole ripide, prime linee: se questi termini ti dicono qualcosa, allora qui da noi sei al 100% nel posto giusto. Secondo le riviste specializzate, la regione del Gottardo è uno dei migliori comprensori del mondo per il fuori pista.

Il Gems­s­tock ad An­der­matt

Discese che superano i 1.500 metri di altitudine, impegnativi canaloni e gole in tutte le loro sfaccettature attendono i freerider sui quasi 3.000 metri di altezza del Gemsstock. La montagna è famosa in tutto il mondo per le sue piste "Felsental", "Giraffe", "Guspis" o "Geissberg", che offrono diversi percorsi attraverso la neve fresca: da discese lunghe 10 chilometri a terreni rocciosi. La più conosciuta è la "Giraffe” (Giraffa), che deve il suo nome allo sviluppo del suo percorso sulla mappa. Le descrizioni però non rendono giustizia a questa zona: ci vuole una guida alpina per poter sperimentare veramente questo potenziale in più per il Freeride!

Sciatore in tuta rossa sulle piste non battute del Gemsstock
Freerider in mezzo alla neve fresca su un pendio scosceso del Gemsstock

Valli di neve fre­sca vi­ci­no a Di­sen­tis

Disentis è ancora un segreto condiviso tra i freerider: le discese in Val Segnas e Val Acletta sono ormai dei classici. Intorno al comprensorio sciistico ci sono altre valli con neve polverosa: la Val Pintga o la Val Gronda offrono innumerevoli possibilità di sciare nella neve fresca in paesaggi idilliaci e appartati. Non importa se si è neofiti del volteggiare vicino alle piste battute oppure già titolati a inoltrarsi in una zona freeride. Ad Andermatt+Sedrun+Disentis si trova sempre la discesa giusta. Molti percorsi possono essere raggiunti comodamente e quasi direttamente dalle funivie. Così le gambe non bruceranno già tutta la loro energia nella salita.

Freerider su un pendio scosceso abbondantemente ricoperto di neve fresca sul Gemsstock

La si­cu­rezza pri­ma di tutto

Le discese fuori pista sono a volte ripide e a rischio di valanghe. L'esperienza sul terreno non battuto, l'utilizzo sicuro dell'attrezzatura da valanga e una seria preparazione, oltre all’aggiornamento sull’attuale situazione valanghe, sono un must assoluto prima di ogni tour. Se non conosci ancora la zona o se non sei sicuro delle tue capacità fuori pista, ti consigliamo di farti  accompagnare da un professionista di sport alpini.

Attività principali

Impostazione cookie

Il sito Web utilizza i cookie: i cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti l'impostazione dei cookie da parte nostra. Saperne di più