1 gennaio 2020

Pa­sta, pane e otti­mi dol­ci – tutto “made in An­der­matt”

Älplermagronen dalla confezione grande, tiramisù surgelato in confezione da sei e pane appena sfornato: sono questi gli ingredienti base della gastronomia di montagna di molti luoghi. Ma, poiché la gastronomia Mountain Food della SkiArena Andermatt-Sedrun vuole creare i propri accenti culinari soddisfacendo gli standard di sostenibilità, ad Andermatt si sfornano il più possibile prodotti da forno freschi. Con il motto KM Zero – nessun percorso di spedizione – lì, ogni giorno, si producono pasta fresca e dolci per i propri esercizi, oltre che pane fresco per tutta la valle.

Panna Cotta in bicchieri da dessert

Nel loro reparto, proprio accanto al bar del ristorante Biselli, due pasticcere producono praline e creazioni di cioccolato per il negozio del ristorante, oltre ai dolci per tutti gli esercizi di Andermatt Swiss Alps – fino a 300 porzioni nei giorni di punta. Panna cotta, tiramisù e altre prelibatezze vengono trasportate in casse con bicchieri da dessert che ritornano indietro dopo l’uso e non lasciano rifiuti in montagna.

Pasta per sciatori e sciatrici

Macchina per la pasta con rigatoni freschi

L’asso nella manica del reparto per la produzione della pasta del Ristorante Biselli è una macchina per la pasta italiana tuttofare. Qui, ogni giorno si producono fino a 120 chilogrammi di pasta fresca, dagli spaghetti ai ravioli, che gli ospiti del ristorante di montagna Pastakeller sul Gurschen-Gemsstock divorano.

In questo modo, il ristoratore Marco Però non solo evita l’uso delle vie di trasporto, ma fornisce anche agli sciatori affamati un cibo più gustoso. “La pasta fresca è più porosa della pasta secca e assorbe meglio il sugo”, spiega Però. Nonostante il ristoratore acquisti più cibo locale possibile, fa arrivare la farina per la pasta dall’Italia. “La semola di grano duro che proviene da lì ha semplicemente un sapore migliore”, ammette l’ospite, che ha radici italiane.

Pane per tutta la valle

Lo chef di Mountain Food Marco Però in panetteria con una pala da forno e del pane appena sfornato

Il pane cotto al forno è comune in ambito gastronomico, ma Marco Però preferisce la versione fresca. Quando il panettiere del borgo di Andermatt cercava un successore nel 2018, Però fu felice di rilevare il panificio.

Oggi, sette fornai lavorano nel panificio del borgo e producono, notte dopo notte, pane, pasticceria, ma anche panini per hamburger e hotdog per Mountain Food. La produzione è così ampia che non solo gli esercizi di Andermatt Swiss Alps, ma anche i ristoranti di tutta la regione acquistano qui il pane fresco.

Altre storie da Andermatt

Impostazione cookie

Il sito Web utilizza i cookie: i cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti l'impostazione dei cookie da parte nostra. Saperne di più